HomeArticles Posted by Luca Maria Pedrotti Dell'Acqua
Luca Maria Pedrotti Dell'Acqua / Author

mail4@test.it

Due partiti i quali, diversi in tutto salvo che nella pratica demagogica (appannaggio non solo loro, invero), a lungo se ne sono fatte e dette di ogni colore sono stati costretti a mettersi insieme -contro natura (se c’è una natura in politica) - per l’unica strada utile a giungere al potere. Dopo una vociante campagna elettorale nella quale

Nel consueto costume di usare le parole in modo confuso, se non a caso, il governo bicefalo del cambiamento - che quanto a discontinuità è avaro assai, se non nella approssimazione, ma certo è ben tradizionale nell’occupare i posti a tavola e a tavolino - non chiarisce la prospettiva dello scenario di ordine economico, neanche a breve termine, che ha in mente o nelle varie menti. Ciascuna delle due teste, che non sempre appaiono coordinate neanche con se stesse, si esprime, per esempio sulle grandi opere, in modo indipendente non solo dai processi produttivi in corso

È come stare fermi davanti a una giostra, di quelle di vecchio tipo con i cavalli a dondolo che andavano su e giù al suono di una vivace e orecchiabile musichetta. Solo che ora, a ogni passaggio, sebbene i cavalli siano (o sembrino) i medesimi, la musica cambia continuamente, aumenta di volume e non è più che una sgradevole e incomprensibile, oltre che assordante, cacofonia nella quale

Da sempre l’uomo, in un modo o nell’altro, in prospettiva religiosa, filosofica o scientifica, s’interroga o ragiona considerando le ultime cose, vale a dire intorno alla fine: non tanto della singola vita (che peraltro già è, o sarebbe, esercizio notevolmente impegnativo) quanto piuttosto del mondo o della realtà che conosciamo. L’escatologia scientifica, in particolare, sembra a

La Rivista quindicinale della nostra Fondazione riprende la pubblicazione e torna ai suoi lettori in una veste grafica rinnovata e riproporzionata negli spazi sia per renderla fruibile con maggior facilità a chi desidera leggerla sia per coordinarne i contenuti che confluiranno all’interno del nuovo sito scientifico della Institutio Santoriana Fondazione Comel il quale ha, a sua volta, sostituito