Apocrifa

È uno spazio che, richiamandosi all’etimologia (nascosto, fuori dall’uso), ospita anche righe non politicamente corrette e (forse) fin errate, quantomeno per la comune opinione pro tempore maggioritaria, nella consapevolezza che lo scambio di idee, in buona fede, non sempre può essere ancorato alle certezze.

Totale articoli: 38

Ambedue, sia ragion di stato sia di denaro, come ovunque e sempre in ogni famiglia della buona e meno buona società internazionale, ma per il nostro Paese si aggiunge anche, e nuoce, il discredito e l’irrilevanza in genere circa il ruolo e la (in)credibilità politica che governi di ogni colore

Secondo una ricerca pubblicata su Enviromental – Science & Technology – ogni anno l’essere umano ingerisce mediamente circa 32.000 microplastiche, minuscoli pezzetti dei rifiuti presenti nel mare o nell’aria che si finisce per bere, mangiare o anche solo respirare. E secondo un articolo di Quartz, circa 2000 microplastiche all’anno entrano nell’organismo tramite l’umile e anonimo

Nel consueto costume di usare le parole in modo confuso, se non a caso, il governo bicefalo del cambiamento - che quanto a discontinuità è avaro assai, se non nella approssimazione, ma certo è ben tradizionale nell’occupare i posti a tavola e a tavolino - non chiarisce la prospettiva dello scenario di ordine economico, neanche a breve termine, che ha in mente o nelle varie menti. Ciascuna

Da sempre l’uomo, in un modo o nell’altro, in prospettiva religiosa, filosofica o scientifica, s’interroga o ragiona considerando le ultime cose, vale a dire intorno alla fine: non tanto della singola vita (che peraltro già è, o sarebbe, esercizio notevolmente impegnativo) quanto piuttosto del mondo o della realtà che conosciamo. L’escatologia scientifica, in particolare, sembra a

La revisione costituzionale ha qualche corrispondenza con quei corsi d’acqua che appaiono e scompaiono e sembrano all’osservazione non scientifica comportarsi in tale modo senza un comprensibile motivo. Essa conosce e attraversa, quindi, periodi di attenzione e di attiva oltre che accesa discussione sia fra esperti sia meno esperti e periodi di quiescenza, anche

Se la notizia è fondata, come sembra dalle fonti giornalistiche, gli ingegneri (che a detta di un amico, a sua volta appartenente alla categoria, non vivono come gli altri comuni mortali, ma funzionano) devono avere da qualche parte un ignoto nume tutelare il quale, apparentemente a loro beneficio, ha imbastito i primi falsi d’autore a carico della vestale dell’anticorruzione, l’ANAC, sottraendo