Approfondimento

Contributi e collaborazioni in campo scientifico che non intende limitarsi solo ai perimetri di conoscenza più certamente e tradizionalmente di ordine medico, ma anche interrogare con gentilezza e senza presunzione quanto si conosce meno. Santorio si avventurò nell’ignoto e costruì il ponte che dalla magia condusse alla medicina moderna.

Totale articoli: 61

La Fondazione, nell’ambito delle attività scientifiche del proprio CENTRE FOR THE STUDY OF MEDICINE AND THE BODY IN THE RENAISSANCE (CSMBR), ha organizzato, con la collaborazione dell’Università di Exeter, dell’Università di Padova e dello Studio Firmano

Tutti sentiamo, in qualche modo, che esiste qualcosa di più grande di noi. Eppure, stentiamo ad aprirci all'ascolto. A volte accade perché osservando un cielo stellato abbiamo un'intuizione o ci si apre uno spazio di contatto più profondo o accadono eventi che paiono avere l'aspetto

Una nuova ipotesi si forma partendo proprio dal famoso muro di Plank e cerca d’immaginare cosa ci sia stato prima… Ebbene, potrebbe darsi che prima ci fosse solo un’Informazione che nasce dal pensiero di (un) Dio. Questa Informazione è veicolata dall’energia oscura (75%) ed è come se contenesse in sé

A volte accade che un pensiero non utile non molli la presa. Seguendo l'insegnamento orientale, avete pazientato, avete immaginato un buon maestro accanto a voi, avete cercato di dirigervi verso modi sani. O persino avete cercato di distrarvi. Ma quella rabbia o desiderio

Quando, seguendo l'insegnamento orientale, iniziamo a prenderci cura del nostro linguaggio (e in una del nostro stato mentale), inizialmente ci troviamo a fronteggiare le nostre abitudini emotive. Occorrerà pazienza nel riceverle e lasciarle andare.

Sfogarci, lamentarci, arrabbiarci. Raccontare i nostri travagli. Indulgere nella scontentezza. Nella irritazione. Ciascuno è attraversato da stati d'animo non utili: avversione, avidità, paura, sfiducia, tristezza. Cosa accade quando li esprimiamo con parole? Cosa, invece, quando con atto del cuore decidiamo di lasciarli da parte