Editoriale

‘Dialogando’ si apre tradizionalmente con una nota della direzione diretta a proporre ai lettori un breve pensiero o un’idea di attualità, ma non necessariamente. Di seguito sono archiviati gli editoriali in ordine cronologico partendo dal più recente.

Totale articoli: 60

La fine della Prima Repubblica, per implosione, fu accompagnata fra l’altro da una serie di indagini giudiziarie, in particolare da parte della Procura di Milano, e da processi penali che palesarono una vasta ramificazione corruttiva intrecciata con la politica e

C’era, e forse c’è ancora, un efficace modo di dire -legare l’asino dove vuole il padrone- che serve a chiarire come mai le consulenze e le commissioni, sebbene imbottite da titoli prestigiosi o ritenuti tali, non servano a null’altro se non a

Scrivevo precedentemente circa la curiosa trovata, frutto indiscusso dell’italico genio declinato in furberia levantina, di raccogliere nel perimetro dello stesso governo in carica pro tempore (confidiamo) sia la maggioranza sia l’opposizione (con il beneplacito dell’opposizione vera che

Fra i pensatori e i navigatori (quasi sempre a vista, che è meno impegnativo) scolpiti nella pietra del Palazzo dell’EUR è silenziosamente emersa una nuova specie del genus italico che, giunta alla ribalta sulla cresta delle ultime elezioni, ha finalmente realizzato quel cambiamento invano promesso

Forti della considerazione circa competenza e serietà acquisita sul campo per il tramite delle sceneggiate sul palcoscenico europeo, oltre a quello nazionale, che tanti benefici risultati stanno, come è noto e riconosciuto, portando (in conformità alle promesse elettorali) ai cittadini, i masanielli nazionali

Anni or sono, su di un silente altopiano fra verdi monti a nord di Sana’a, nello Yemen del Nord, fotografavo dall’alto una valle: su di una balza sottostante, cinto da muri a secco, un campo irregolare che un uomo lavorava lentamente affondando nella terra polverosa l’aratro tirato da un cavallo. Più in basso ancora, sul fondo che era come un grande catino di erba, poche case in pietra e fango