Home2018luglio

Ne è autore il marchese Piero Bargagli (da Siena) che fu, fra l’altro, scrittore, pittore ed esperto d’arte oltre che amico e compagno di Marcello Comel. Sono una serie di piccolissimi libretti di poche pagine ciascuno, schegge appunto, stampati nel periodo 1981-1982 da C. Cursi, Pisa, che la Fondazione offre ai suoi lettori come un (poco ricorrente nella prassi) esempio di visione libera della vita unita, ovviamente nell’autonomia e responsabilità delle proprie idee, a intelligenza e umorismo, a provocazione e ammiccamento, nel quadro di un gioco non sempre a carte (palesemente?) scoperte. A volte sul filo sottile della filosofia di Diogene prima

Read More

«My dearest wish is to see the countries of Scotland and England stand together as equals. There is a difference between partnership and subordination: the first encourages mutual respect, the second breeds resentments.» Alex Salmond, discorso per la sua rielezione a First Minister, 18 maggio 2011 Il 18 maggio 2011 Alex Salmond, leader dello Scottish National Party, è stato eletto per il secondo mandato a Prime Minister del governo scozzese, dopo aver ricoperto tale carica durante la terza sessione del Parlamento scozzese nel periodo 2007-2011. Alle consultazioni elettorali tenutesi il 5 maggio il partito del First Minister si è assicurato 69

Read More

Il presente lavoro si propone di esplorare il panorama della valutazione della comprensione verbale nei bambini piccoli, sottolineando le difficoltà metodologiche che si incontrano nella somministrazione, ma anche l’importanza dei test di comprensione precoce nella pratica clinica. Dopo una breve trattazione dello sviluppo linguistico, con particolare attenzione allo sviluppo della comprensione e alla relazione di questa con la produzione; si presenteranno le principali tecniche di valutazione del linguaggio. Si porrà l’attenzione su alcuni test attualmente disponibili e utilizzati per studiare la comprensione linguistica in bambini dai 12 ai 36 mesi di età, evidenziandone i punti di forza e gli aspetti più

Read More

Il mondo delle istituzioni museali italiane da alcuni decenni ha deciso di allargare i propri orizzonti, non occupandosi più in modo esclusivo della conservazione e della salvaguardia dei beni esposti nelle collezioni, ma preoccupandosi anche di accogliere al meglio le differenti tipologie di pubblico. I musei, quindi, si ripropongono di richiamare all’interno delle proprie istituzioni, anche quelle categorie di persone cui di solito è escluso l’accesso alla cultura e ai beni storico-artistici, come accadeva, e purtroppo molto spesso accade ancora, per le persone portatrici di disabilità visiva. Si è cercato e si cerca tuttora di rispettare e garantire il diritto all’accesso all’arte

Read More

Iarc, agenzia dell'Oms sui tumori, ha rilasciato uno studio (dati 2012) pubblicato su Lancet che registra circa un milione di casi di cancro nei soggetti giovani adulti (da 20 a 39 anni) con circa 400mila morti. I tipi di tumore più comuni in termini di nuovi casi sono al seno seguiti da quelli alla cervice, prevenibili -almeno in parte- con la vaccinazione per l'Hpv, e quelli alla tiroide. L’effetto è maggiore per le donne (65% dei nuovi casi e 54% delle morti) e la prospettiva si sposta naturalmente a sensibilizzare il pubblico e gli operatori professionali in termini di un

Read More

Secondo una ricerca della Harvard School of Public Health (pubblicata su Nitric Oxide) l’uso quotidiano del collutorio può aumentare il rischio di contrarre il diabete poiché il liquido antibatterico può uccidere microbi utili che vivono in bocca e proteggono dall'obesità e, appunto, dal diabete. I ricercatori ritengono che alcuni batteri della bocca abbiano un ruolo attivo per produrre ossido nitrico il quale regola i livelli di insulina. Laddove il collutorio agirebbe in maniera globale togliendo tutti i batteri presenti, anche quelli che hanno una azione positiva.

Read More

Secondo uno studio italiano (Dipartimento di Scienze Dermatologiche Università degli Studi di Firenze) pubblicato da Jama Oncology sembra che il propanololo, un farmaco economico normalmente usato per l'ipertensione, possa riuscire a bloccare la progressione del melanoma. Secondo Vincenzo De Giorgi, primo autore dello studio, hanno notato rispetto a pazienti 'long survivors' con melanomi molto aggressivi che tutti “avevano ipertensione e altre patologie per le quali sono indicati i farmaci beta bloccanti: usando questo farmaco su diversi pazienti una volta scoperto il tumore abbiamo visto che la progressione del melanoma si riduce dell'80% senza effetti collaterali". Sul meccanismo di funzionamento di questi

Read More