Dialogando N° 133

Auguri di Buona Pasqua ai nostri lettori!

Dopo la lunga marcia che ha condotto, con il voto definitivo del Senato il 28 marzo scorso, alla nuova legittima difesa domiciliare e alla non punibilità di chi abbia agito per salvaguardare la propria o altrui incolumità in condizioni di grave turbamento derivante dalla situazione di pericolo in atto, nel corso della quale è stato più volte citato l’antico e ben noto oltre che logico e realistico detto latino adgreditus non habet staderam in manu (chi è aggredito non ha la bilancia in mano), ecco che un estremo e odioso nuovo delitto di strada, l’assassinio di un carabiniere in servizio, fa purtroppo ri-partire a livello di governo una polemica… Leggi

Sono disponibili sulla piattaforma FAD di ECM Campus i due nuovi corsi a cura della Fondazione Comel sui sintomi delle basse vie urinarie maschili e femminili (LUTS).

L’approfondimento

Diventare l’oceano – Tutti noi abbiamo un’aspirazione profonda alla felicità: chanda è termine della lingua pali che indica il nobile desiderio di felicità. E’ qualcosa che va vista da vicino e compresa. Cos’è quel fluire dolce che a volte sentiamo dentro di noi e che colora e trasforma…

Apocrifa

Un piccolo buco nero – La prima immagine di un buco nero, una delle previsioni di Einstein su cui per anni parte della scienza espresse dubbi esistenziali, frutto di un esteso e costoso progetto di ricerca a livello internazionale, ha riportato alla (distratta) attenzione degli abitanti della Terra una realtà…

MEMENTO

Nacque nel 1944 a Solarolo (Ravenna)…Pensando che il miglior rimedio contro la noia fosse la solitudine si asserragliò in casa. Fino alla fine dei suoi giorni dovette convivere con Curzio Barba, l’uomo più noioso di Solarolo. (Eugenio Baroncelli, Risvolti svelti, Sellerio)

IL PAESE DEI CAMPANELLI
Si faccia eleggere e cambi la legge; gelato, medaglia e cittadinanza premio; l’ho convinto io; mi sono convinto da me…

RIGOR MORTIS

Il più attento osservatore e critico della pedofilia ecclesiastica ha novantun anni.

Dal mondo sanitario

Nuovi Pfas nel Po 
Secondo una nota dell’Arpav, è stata riscontrata nel Po la presenza di c6o4, Pfas di nuova generazione. La Regione Veneto sta predisponendo una segnalazione alle Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte. Le campionature sono state eseguite dall’Arpav dopo la contaminazione da sostanze perfluoro-alchiliche delle falde idriche nei territori delle province di Vicenza, Verona e Padova.
L’inquinante fu trovato in passato in acque contaminate vicine a processi produttivi ove era utilizzato in sostituzione dei Pfas tradizionali. A marzo è stata riscontrata una positività presso una stazione di acque superficiali sul fiume Po e considerato che, data l’ubicazione dei punti di campionamento, sembra impossibile che essa derivi dal sito inquinato già precedentemente individuato, l’Arpav ritiene…Leggi